A patch is coming.

A patch is coming.
Around next wednesday we will release the patch that will fix the context menu behaviour within Windows. This patch will replace the existing zg.exe (the command line module) but it will have a bad downside in terms of compatibility. The patch, in fact, won't let you convert ZIP into CZIP files from within the Windows context menu. This will happen because we are in the middle of a transition from ANSI to UNICODE system. ZipGenius 6.3.2.3110 hasn't been upgraded since 2011 and it embeds the older CZIP source code library, which encrypts and decrypts bytes streams using the ANSI character table; the new "zg.exe", instead, uses the newer CZIP library which is built around the UNICODE chracter table. This means that CZIP archives produced through the new "zg.exe" cannot be read by current and previous ZipGenius versions. The same issue – we call it the "Unicode Disaster" – will affect #ZipGenius  6.3.3 and #ZG  7: they will produce CZIP archives that cannot be read by ZipGenius 6.3.2.X or earlier.
The only useful solution will be to upgrade to ZipGenius 6.3.3 as soon as it will be released.
And that's not the only problem we have now. If you try to convert a ZIP file into CZIP by using the CZIP2 algorythm, then ZG 6.3.2.3110 will not be able to open it again. We don't know why, as of now. The only workaround is to encrypt CZIP files by using BlowFish, TwoFish or Rijndael (AES). We have built a "CZIP2 Opener Tool", a ZGTool that open those CZIP2 archives that ZipGenius can't. It will be released as a standalone application and together with the update pack containing the patch.
———————-
Patch in arrivo.
Verso mercoledì prossimo rilasceremo la correzione che farà tornare a funzionare le operazioni lanciate dal menù contestuale di Windows. Purtroppo, ogni medaglia ha il suo rovescio. La correzione andrà a sostituire il file esistente "zg.exe" (ossia il modulo da linea di comando) e questo non consentirà di convertire archivi ZIP da CZIP né da menù contestuale né da linea di comando – si potrà continuare a farlo dall'applicazione principale, però. Il motivo è presto spiegato: "zipgenius.exe", l'applicazione principale, non viene aggiornata dal 2011 e all'epoca venne creata usando la vecchia libreria CZIP e un compilatore che usava la tabella di caratteri ANSI. Il nuovo "zg.exe", invece, incorpora la nuova libreria CZIP ed è creato usando un compilatore che usa la tabella di caratteri UNICODE. In parole povere, siamo nel bel mezzo di una fase di transizione da un sistema all'altro (anche i prossimi ZipGenius verranno compilati usando lo standard UNICODE). Lo chiamiamo "il disastro Unicode" ed è la diretta conseguenza dell'evoluzione tecnologica e romperà la retrocompatibilità con gli archivi CZIP che ZG 6.3.3 e ZG 7 produrranno, in quanto questi non potranno essere letti da ZG 6.3.2.X o versioni precedenti.
Come se non bastasse, in ZipGenius 6.3.2.3110 c'è un bug che impedisce la riapertura di archivi CZIP codificati con il metodo CZIP2 dall'applicazione principale. Ad oggi è impossibile creare una patch specifica perché l'applicazione principale è già stata corretta e avrà il numero di versione 6.3.3 appunto; l'unica soluzione è quella di creare archivi CZIP usando un algoritmo diverso da CZIP2 e sceglierne uno fra BlowFish, TwoFish o Rijndael (AES). Tuttavia abbiamo preparato uno ZGTool chiamato "CZIP2 Opener Tool" che consentirà di decifrare e aprire gli archivi sicuri cifrati con CZIP2. Potrà anche essere scaricato come applicazione a sé stante ma verrà distribuito a tutti insieme alla correzione del modulo da linea di comando.